Archive for Raul Mordenti

Il Dante di De Sanctis

Raul Mordenti

Il Dante di De Sanctis

(pubblicato in “Il Manifesto”, supplemento “Attraverso Dante”, 24 marzo 2021, pp. 2-3)

De Sanctis non scrisse mai nel corso della sua vita il libro su Dante che aveva promesso, e si era ripromesso, tante volte (anche se le lezioni e i saggi danteschi sono stati poi raccolti in volume). Ma non c’è autore a cui De Sanctis si sia dedicato come a Dante, il quale ha costituito per il critico irpino un modello, sia poetico-letterario e sia etico-politico (con evidenti risvolti anche personali, come accade quando si istituisce e si assume, con tanta convinzione, un modello).              (altro…)

Homo faber: per un’antropologia filosofica gramsciana

Per Convegno gramsciano 3-6- maggio 2007

Raul Mordenti (Università di Roma Tor Vergata)

Homo faber: per un’antropologia filosofica gramsciana

1. Premessa: posizione del problema (non eludibile)

Rispondendo nel marzo del 2006 all’inchiesta “Tempi moderni. Ciò che resta di Marx”[1], Mario Tronti fa risalire l’impossibilità di sostenere ancora una centralità rivoluzionaria della classe operaia non a dati quantitativi (giacché si ammette che la classe operaia nel mondo è in via di incremento quantitativo, non di diminuzione) bensì ad un deficit di cultura, e più precisamente (pare di capire) alla mancanza di un’autonoma antropologia filosofica:      (altro…)

“Usare la nostra storia per scrivere la nuova storia”

Forum della Rete dei Comunisti

“Il vecchio muore ma il nuovo non può nascere” (Roma, 17-18 dicembre 2016) (altro…)

La scuola, ovvero il luogo della lotta di classe “dall’alto” [intervento al Convegno sulla Scuola, Firenze, Biblioteca delle Oblate, 2018]

La scuola, ovvero il luogo della lotta di classe “dall’alto”

[intervento al Convegno sulla Scuola, Firenze, Biblioteca delle Oblate, 2018]

di Raul Mordenti

1. Warren Buffett il terzo, o il quarto, uomo più ricco al mondo, ha dichiarato: “La lotta di classe esiste, e la mia classe l’ha vinta.” (altro…)

Informatica e critica dei testi (Ovvero: contributi per una teoria dell’edizione critica che prenda sul serio l’informatica)

Raul Mordenti[1]

Informatica e critica dei testi (Ovvero: contributi per una teoria dell’edizione critica che prenda sul serio l’informatica).

Relazione alla Winter School Digital Humanities Palermo (4 marzo 2019) (altro…)

La Biblioteca nazionale che celebra Pino Rauti è una vergogna da censurare

https://left.it/2020/11/26/la-biblioteca-nazionale-che-celebra-pino-rauti-e-una-vergogna-da-censurare/

“Left”, 26 novembre 2020

La maggiore Biblioteca della Repubblica ricorda ed onora un esponente di punta del neo-fascismo, gli dedica il lavoro dei suoi bibliotecari e lo spazio dei suoi locali. Le dimissioni immediate del suo direttore, o la sua rimozione da parte del ministro Franceschini, sono il minimo che la decenza impone (altro…)

L’incubo e le responsabilità: unità a sinistra oggi, non domani [pubblicato on line dal “Manifesto” 19-2-2021]

di Raul Mordenti

Che un Governo espressione diretta della Banca e della Confindustria, condito da ministri di Berlusconi e della Lega, per giunta espressione della volontà del Presidente della Repubblica e non del Parlamento, rappresenti per qualsiasi persona di sinistra la realizzazione del peggiore incubo, non dovrebbero esserci dubbi. (altro…)

Attualità del pensiero di Gramsci a 130 anni dalla sua nascita/Actualidad del pensamiento Gramsciano a 130 años de su nacimiento

Raul Mordenti

Attualità del pensiero di Gramsci a 130 anni dalla sua nascita/Actualidad del pensamiento Gramsciano a 130 años de su nacimiento

Intervento al Seminario organizzato all’Istituto Simòn Bolìvar ISB e dall’Ambasciata della Repubblica Bolivariana in Italia il 22 gennaio 2021. (altro…)

Capire cosa ha reso possibile il mini-golpe Confindustria-Banche-Renzi

Capire cosa ha reso possibile il mini-golpe Confindustria-Banche-Renzi

Lanciare oggi, non domani, una grande proposta di unità della sinistra di opposizione

di Raul Mordenti (altro…)

Il centenario della fondazione del PCI

Raul Mordenti

Il centenario della fondazione del PCI

Seminario per il PRC Friuli Venezia Giulia (16 gennaio 1921)

Care compagne, cari compagni,

esprimo i miei ringraziamenti non formali per questo invito al regionale Friuli Venezia Giulia, alla Federazione di Trieste (e al compagno Paciucci in particolare) ma, trattandosi di Friuli, permettetemi di rivolgere un pensiero a Leo Zanier. Leo è stato un compagno, un comunista, un dirigente del movimento operaio (in particolare nell’emigrazione) e – non da ultimo – un importante poeta anche in lingua friulana. Dedico questo intervento alla sua memoria. (altro…)