Archive for Politica

“Usare la nostra storia per scrivere la nuova storia”

Forum della Rete dei Comunisti

“Il vecchio muore ma il nuovo non può nascere” (Roma, 17-18 dicembre 2016) (altro…)

L’incubo e le responsabilità: unità a sinistra oggi, non domani [pubblicato on line dal “Manifesto” 19-2-2021]

di Raul Mordenti

Che un Governo espressione diretta della Banca e della Confindustria, condito da ministri di Berlusconi e della Lega, per giunta espressione della volontà del Presidente della Repubblica e non del Parlamento, rappresenti per qualsiasi persona di sinistra la realizzazione del peggiore incubo, non dovrebbero esserci dubbi. (altro…)

Capire cosa ha reso possibile il mini-golpe Confindustria-Banche-Renzi

Capire cosa ha reso possibile il mini-golpe Confindustria-Banche-Renzi

Lanciare oggi, non domani, una grande proposta di unità della sinistra di opposizione

di Raul Mordenti (altro…)

Il centenario della fondazione del PCI

Raul Mordenti

Il centenario della fondazione del PCI

Seminario per il PRC Friuli Venezia Giulia (16 gennaio 1921)

Care compagne, cari compagni,

esprimo i miei ringraziamenti non formali per questo invito al regionale Friuli Venezia Giulia, alla Federazione di Trieste (e al compagno Paciucci in particolare) ma, trattandosi di Friuli, permettetemi di rivolgere un pensiero a Leo Zanier. Leo è stato un compagno, un comunista, un dirigente del movimento operaio (in particolare nell’emigrazione) e – non da ultimo – un importante poeta anche in lingua friulana. Dedico questo intervento alla sua memoria. (altro…)

Un’adesione doverosa all’Appello dell’antifascismo promosso dall’ANPI.

Sono attonito e indignato per gli attacchi venuti al nostro Partito a causa dell’adesione all’appello promosso dall’ANPI “Uniamoci per salvare l’Italia”. (altro…)

Un NO informato e convinto

Un NO informato e convinto per sconfiggere l’onda qualunquistica dell’anti-parlamentarismo, anticamera di ogni disegno reazionario.

di Raul Mordenti

“Quando si vuole limitare l’importanza di un

organo rappresentativo, si incomincia sempre

con il diminuirne il numero dei componenti.”

(Umberto Terracini, Comunista, Presidente

dell’Assemblea Costituente)

(altro…)

DOPOVIRUS E RIVOLUZIONE COMUNISTA: USCIRE DALLA PRODUZIONE DI MERCI. AFFINCHÉ NIENTE TORNI COME PRIMA (TRANNE RIABBRACCIARCI).

Raul Mordenti

“Ni olvido ni perdòn”

1. Sono doppiamente grato ai compagni e alle compagne di “Militant”: una prima volta per avermi invitato a partecipare al loro importante seminario di studi marxisti e gramsciani, dal cui denso dibattito ho imparato molto[1]; una seconda volta per aver accettato subito la mia proposta di lasciar perdere nel volume degli atti di quel seminario la mia relazione[2], dato che mi sembrava che il virus Covid e il suo “dopo” (ammesso che di “dopo” si possa davvero parlare) avesse determinato una nuova situazione, un nuovo campo di urgenze politiche e teoriche che deve oggi impegnare tutte le nostre energie. (altro…)

La carica dei riapriristi, in nome dei padroni

Pubblicato su Left il 03/05/2020

Riaprire, riaprire subito, riaprire tutto; la produzione, anzi il profitto, non si tocca, e al dio profitto si può sacrificare la vita umana; dunque chissenefrega – dicono i riapriristi – se questo riaprire costerà la vita a qualche decina di migliaia di persone (altro…)

Faccia a faccia con Teodoro Synghellakis e Raul Mordenti – confronto con il pubblico

Perchè comunisti : Raul mordenti